sabato 1 dicembre 2012

Quando sei in ballo...balli, c'è poco da fare. Ma dopo aver ballato tanto, per quanto il ritmo e la compagnia ti piacessero, la stanchezza ad un certo punto prende il sopravvento e il bisogno di fermarsi, di riprendere fiato e di distaccarsi da quel vortice d'emozioni si fa impellente. La sensazione è strana: abituato a farti trasportare dalla musica ritrovarsi a dover valutare ogni singolo passo,
 da solo, è spiazzante. Dopo un primo periodo di adattamento tuttavia capisci che, in fondo, non è così male non essere il protagonista per una volta. Confondersi tra il pubblico non sarà appagante ma ha sicuramente i suoi lati positivi. In fondo a te però, sai benissimo che quello non è il tuo posto. Il tuo posto è li, a volteggiare spensierato sulle ali della musica. Magari cambiando passo, musica e prese ma
la domanda a quel punto nasce da sola: e se ora, volessi ricominciare a ballare come un tempo?

Nessun commento:

Posta un commento